Yoga della risata e Yoga Nidra

L’angolo dello Yoga:  Lo Yoga della risata

risata

Lo Yoga della risata (Hasyayoga), è un tipo di yoga che usa la risata come strumento di benessere psicofisico. Ridere è naturale ma in questa tecnica, la risata è simulata. La mente, non distingue tra una risata simulata ed una autentica per cui il beneficio avviene allo stesso modo.

Dr-Madan-KatariaQuesto tipo di Yoga, nasce da un’idea dal Dottor Madan Kataria un medico indiano di Mumbay. Qui è nato il primo club della risata, in un giardino pubblico, il 13 marzo 1995, con un piccolo gruppo di persone. Oggi in tutto il mondo, si contano oltre 8000 club, che fanno di questa disciplina yoga un fenomeno di portata mondiale. La risata di gruppo, nasce facilmente, bisogna unire: contatto visivo, gioco ed esercizi corporei, mirati allo scopo. La risata finta si trasforma presto in risata vera, lunga e continua. Questo yoga, apporta una quantità maggiore di ossigeno in tutto il corpo e al cervello, perché attraverso la respirazione profonda e diaframmatica, risveglia il Pranayama (l’energia vitale). Occorrono almeno venti minuti di risate per avere dei buoni risultati, a questi si alternano degli esercizi di respirazione e alla fine della sessione, si utilizzano degli esercizi di rilassamento corporeo a terra guidati.
Per saperne di più, potete consultare i siti indicati:

 

Yoga Nidra

Lo Yoga Nidra è una tecnica di rilassamento potente, in grado di curare mente, corpo e spirito. Gli esercizi di questa forma di meditazione consentono di apportare numerosi benefici alla salute. Conosciuto anche come Yoga del Sonno, questa pratica favorisce il relax e una maggiore consapevolezza, oltre ad essere adatta a tutti, perché semplice da praticare. Lo Yoga Nidra favorisce il relax, aiutando ad avere una maggiore consapevolezza del proprio corpo e degli obiettivi della propria vita; inoltre, è abbastanza semplice da praticare. Lo Yoga Nidra rappresenta una forma di meditazione e di rilassamento profondo breve, in grado di combattere lo stress.

Lo Yoga Nidra è stato sviluppato da Swami Satyananda Saraswati – allievo di Swami Shivananda – a Rishikesh, il quale ha presentato questa pratica, in modo scientificio e sistematico, nel 1960. Anche se si chiama “Yoga del Sonno”, non si deve dormire durante la sua pratica, ma occorre cercare di restare sempre svegli, rilassandosi il più possibile: per intenderci, si tratta di quella condizione di semi-coscienza, che si verifica poco prima di addormentarsi, per cui è necessario imparare a indurre questo stato di sonno, che vede il corpo e la mente rilassati, senza tensioni.

Lo yoga, come sappiamo – proprio come la meditazione – rappresenta una valvola di sfogo, che ci consente di superare le situazioni difficili della vita, traendone beneficio per mente e corpo. Grazie allo Yoga Nidra, è possibile favorire il relax, gestire al meglio le proprie emozioni e ottenere anche una consapevolezza maggiore del proprio corpo e degli obiettivi della propria vita. È possibile affermare che questa tipologia di Yoga resta una delle migliori in assoluto, per chi desidera ottenere dei risultati a livello mentale e fisico, ritrovando l’armonia e l’equilibrio di anima e corpo: grazie a questo tipo di meditazione, infatti, è possibile arrivare alla profonda conoscenza dell’Io, oltre che al rilassamento più profondo; del resto, è proprio grazie al rilassamento del corpo, che si entra in uno stato meditativo profondo.

La pratica di questa disciplina dura, generalmente, 40-60 minuti, ma esistono anche alcune pratiche di rilassamento più brevi, della durata di circa 20 minuti.  Per fare gli esercizi, è necessario rimanere sdraiati in posizione supina, comodamente, con gli occhi chiusi, mantenendo le gambe leggermente divaricate e le braccia un po’ distanziate dal corpo. Ascoltando la voce guida, è, poi, necessario fissare mentalmente – quando sarà richiesto – degli obiettivi da raggiungere o intenzioni – Sankalpa in sanscrito, per l’appunto – che possano migliorare la vostra vita: per capirci, è come dare un ordine alla coscienza profonda, in un momento di relax assoluto perché, durante lo Yoga Nidra, il corpo dorme, ma la mente è sveglia in attesa di istruzioni. Gli esercizi prevedono, inoltre, alcuni step dedicati al respiro, così che si diventi consapevoli della propria respirazione naturale.

Sono numerosi i benefici dello Yoga Nidra per la salute della mente e del corpo,

vediamoli nel dettaglio.

  • Rilassamento a livello fisico ed emotivo, permettendo alla mente di liberarsi dalla routine e dalle preoccupazioni della vita di tutti i giorni
  • Semplicità, perché basta ascoltare la voce guida dell’insegnante per praticare una sorta di meditazione guidata e sonno meditativo, grazie allo Yoga Nidra
  • Riduzione dello stress cronico, sia a livello fisico che mentale e ciò per merito della concentrazione sul respiro
  • Conoscenza migliore di se stessi, in quanto rappresenta una specie di viaggio interiore che ci consente di raggiungere livelli di coscienza più profondi
  • Miglioramento nella vita
  • Scioglimento delle tensioni muscolari
  • Allenamento della mente, perché il Sankalpa è in grado di allentare la mente subconscia, agendo quando la mente è rilassata e consentendo, dunque, alla mente ordinaria di seguire lo stesso percorso in modo automatico
  • Risveglio della creatività, grazie ad una mente rilassata e tranquilla
  • Aumento della capacità di apprendimento e memoria,
  • Lotta a stress, ansia sociale, nervosismo, irritabilitàcolite, sindrome dell’intestino irritabilepressione alta, disturbi mestruali e vertigini

Infine, ricordiamo che, quando la mente è tesa, anche il corpo lo è e, dunque, anche gli organi interni: la maggior parte delle persone, oggi, vive in uno stato di frustrazione e di tensione che comporta una serie di disturbi psicosomatici e psicologici. Inoltre, tale forma di rilassamento equivale a circa 3-4 ore di sonno e non mancano i benefici a livello di struttura emozionale. Grazie alla pratica dello Yoga Nidra, è possibile risolvere la tensione muscolare, emotiva e mentale.

Non aspettare fin quando sarà tutto perfetto.

Ci saranno sempre sfide da affrontare, ostacoli

da superare, e condizioni imperfette.

Inizia e basta.

Ogni passo che farai ti permetterà di crescere più

F o r t e.

 

                                                                                              Mark Victor Hansen

Torna alla Home Page Home-page-icon