Donazione Defibrillatore

Uno strumento che può salvare le vite

Venerdì la consegna da parte dell’associazione “Nascita e dintorni”Un defibrillatore semiautomatico per le scuole elementari della Valle di Vado Ligure. Questo il dono offerto dall’associazione ‘Nascita & Dintorni’ che verrà consegnato ai rappresentanti dell’istituto venerdì 21 marzo alle ore 17:30 nella Sala Polivalente (accanto Redazione de ilsegno) della Torre Grecale al Molo 8.44 di Vado Ligure. Un momento non solo di “dono” ma anche di condivisione e soprattutto di (in)formazione.

«Forse non tutti sanno che in Italia -spiega Patrizia Bruzzone, presidente di Nascita e Dintorni- ogni settimana muoiono dieci bambini per cardiopatia. Questo è un problema che dobbiamo affrontare a incominciare dal livello locale e speriamo che il defibrillatore di ultima generazione che consegneremo potrà essere di aiuto in caso di situazioni di emergenza». Uno strumento che permetterà di salvare vite umane comprese, appunto, quelle dei più piccoli essendo dotato di una cartuccia rosa studiata appositamente per poter essere applicata a soggetti sotto i 25 chilogrammi di peso.

«Iniziative come queste -commenta Piero Borgna, vicesindaco del Comune di Vado Ligure- sono sempre da lodare, soprattutto quando sono in grado di salvare le persone. Sappiamo già che il 90% dei defibrillatori ‘veglierà’ senza mai essere usato, ma quel 10% che magari verrà utilizzato negli anni salverà delle vite. Quelle dei nostri ragazzi».

L’apparecchio è dotato di una cartuccia “rosa” per bambini di peso inferiore ai 25 chilogrammiNessuna panacea di tutti i mali ma uno strumento che in certe situazioni può davvero fare la differenza fra la vita e la morte. La consegna di venerdì prossimo sarà anche l’occasione per una dimostrazione pratica sull’utilizzo dell’apparecchio, a cura dei volontari della Croce Rossa di Vado Ligure-Quiliano e del medico nonché assessore vadese Raffaella Orlando.

«Le persone -afferma l’assessore- hanno molta paura quando si trovano ad affrontare situazioni di emergenza però il tempo è prezioso. Il defibrillatore semiautomatico è semplice da usare: a nessuno si richiede una professionalità, ma la ferma volontà nel salvare una vita umana».

Una giornata per imparare una lezione che vale una vita, una lezione di cuore.

nascitaedintorni vadoligure defibrillatore

Locandina dell’evento

Articolo scritto da Andrea Ghiazza, Pubblicato Martedì, 18 Marzo 2014  gentilmente concesso da IlSegnoNews